Servizi di Consulenza

Consulenza

Lo sviluppo del turismo deve essere basato sul criterio della sostenibilità, cioè deve essere ecologicamente sostenibile nel lungo periodo, economicamente conveniente, eticamente e socialmente equo verso le comunità locali (Lanzarote 1995 – Conferenza Mondiale sul Turismo Sostenibile)
I nostri servizi di consulenza sono rivolti all’intero settore, dagli alberghi di lusso e portafogli di proprietà, a strutture alberghiere di fascia media, resort e budget hotel, ma anche a Banche ed Istituzioni Finanziarie, Sviluppatori e Cooperative immobiliari. Il coordinamento di Progetto Turismo assicura che le metodologie, le azioni e gli strumenti prescelti risultino i più adatti al raggiungimento degli obiettivi del Cliente, fornendo le risorse e le competenze necessarie a definire il percorso più concreto.
Per valutare la sostenibilità economico-finanziaria del tuo progetto
Quando Progetto Turismo affronta uno studio di fattibilità economico-finanziario si pone due principali obbiettivi: da un lato la verifica della redditività (ROI o ROE) ed il tempo di recupero di un investimento (PAY BACK) attraverso l’analisi economica e finanziaria di una specifica iniziativa e dall’altro la congruità e sostenibilità dell’investimento in chiave sociale ed ambientale attraverso la verifica di adeguati parametri. Normalmente, in prima istanza, procede all’analisi dettagliata dell’ambiente e del mercato in cui si sviluppa l’iniziativa per raccogliere i dati salienti del comparto, della concorrenza e del contesto sociale attraverso la rilevazione, l’elaborazione e la rappresentazione dei dati di prodotto, del settore e della domanda, sia tramite informazioni disponibili (l’analisi dei cataloghi e dei listini, l’elaborazione di statistiche ufficiali, analisi di benchmarking, etc.), che attraverso interviste dirette o telefoniche. Progetto Turismo dispone di un proprio centro studi che aggiorna costantemente i dati rilevati dal settore turistico nazionale ed internazionale, collaborando con svariati istituti privati ed universitari (Mercury Srl e Università IULM). In secondo luogo procede alla stesura delle proposte compatibili con le risorse finanziarie disponibili e sostenibili rispetto al contesto sociale ed ambientale nel quale si deve sviluppare l’iniziativa, attraverso la redazione di un completo business plan nel quale vengono riassunte tutte le fasi dell’iniziativa o di una specifica attività imprenditoriale analizzata in chiave futura.
Processo investigativo per analizzare valore e condizioni di un’azienda o di un ramo di essa
Basata principalmente sulla documentazione esistente fornita dal cliente, la Due Diligence comprende verifiche economiche e patrimoniali sia attraverso la lettura dei bilanci che dai rilievi sull’attività svolta con sopralluoghi ed interviste mirate agli operativi; normalmente comprende …

  • Inventariazione ed audit documentale;
  • Analisi congruità rispetto alla normativa vigente (amministrativa, fiscale, gestionale, catastale, edilizia, strutturale, impiantistica, di sicurezza, ambientale, …);
  • Determinazione di tempi, procedure e costi di manutenzione e di adeguamento legislativo;
  • Individuazione delle azioni atte a garantire possibili risparmi fiscali;
  • Valutazione delle alternative sostenibili.

Progetto Turismo attraverso la Due Diligence offre una conoscenza approfondita dello stato di fatto dell’attività turistica anche in relazione al suo posizionamento nel comparto di riferimento (sia essa una attività di gestione che di intermediazione), onde garantire certezze e trasparenza nelle operazioni, sia in sede di trasferimento del titolo di proprietà sia nelle strategie di gestione dell’attività o del patrimonio.

Quantità e qualità dei dati per orientare ogni decisione strategica
Grazie ad una qualificata banca dati frutto di vent’anni di pubblicazioni, ricerche, e osservatori realizzati da Mercury srl per svariate istituzioni pubbliche ed a numerosi studi realizzati per aziende private in Italia ed all’estero, Progetto Turismo dispone delle basi fondamentali per passare concretamente dalla fase di ideazione del progetto fino alla sua piena esecuzione. Questo è possibile grazie all’esistenza di un vero e proprio network informativo, che include istituti di ricerca turistica, accesso a Banche Dati etc. Tutti i dati, così raccolti, danno vita a report sistematici che vengono veicolati prevalentemente ai clienti richiedenti e spesso anche alla stampa nazionale e locale. Annualmente poi la Progetto Turismo partecipa alla produzione di due pubblicazioni, “Il Rapporto sul Turismo Italiano”, redatto da Mercury Srl ed il libro “Valore Turismo” redatto da Quotidiano Immobiliare.
Per assicurare uno sviluppo certo a medio e lungo termine
Realizzare un moderno Piano di Marketing Strategico Sostenibile ed Integrato (PMSSI), significa diffondere fra i protagonisti del processo di marketing una “cultura del metodo” da utilizzare come strumento per valorizzare al massimo i contenuti significativi ed identificativi del prodotto. Il piano strategico che Progetto Turismo propone di perseguire presuppone un percorso che si sviluppa attraverso le fasi essenziali del processo di sviluppo che coinvolge tutte le funzioni aziendali:

  • Fase dell’Intelligence: è la fase della “conoscenza” basata sulla raccolta delle informazioni essenziali, che sono in buona parte disponibili, spesso direttamente presso il Cliente o in ambienti limitrofi; se non lo sono vanno ricercate e catalogate al fine di consentire l’adeguata formulazione degli scenari necessari a redigere prima e a scegliere poi le migliori strategie da adottare;
  • Fase dell’Analisi: è la fase più delicata del processo, quella che sostanzialmente definisce la miglior strategia integrata possibile attraverso la declinazione delle azioni da intraprendere nella fase dell’azione; in questa fase si concentrano tutta l’esperienza del Cliente (e di Progetto Turismo) nei confronti del mercato, del sistema socio-politico interessato e di tutti gli attori coinvolti;
  • Fase della Decisione: è la fase della valutazione delle implicazioni connesse alle diverse opzioni disponibili; in questa fase si concentrano le scelte in ambito Comunicazione (individuazione dei media, definizione e valutazione dei messaggi, tempistica della comunicazione rivolta al proprio target market, .. etc.) ed in ambito Commerciale (definizione del prodotto, posizionamento sul mercato, individuazione del canale di distribuzione, .. etc.)
  • Fase dell’Azione: ovvero l’applicazione delle opzioni prescelte; è la fase più importante in quanto si passa dalla teoria all’applicazione pratica;
  • Fase della Revisione: il monitoraggio delle azioni intraprese per valutare al meglio l’esito delle scelte rispetto ai risultati preventivati, significa rilevare costantemente il mercato di riferimento per essere pronti a rivedere scientemente le scelte fatte soprattutto se i risultati non sono quelli attesi.

Rapporto tra qualità offerta e quella realmente percepita
Una delle maggiori problematiche nella gestione dei servizi in generale (e di quelli turistici in particolare per le loro peculiarità) è il controllo della qualità. Spesso, infatti, c’è distonia fra la qualità che si pensa o si intende offrire e quella realmente percepita dal Cliente; pertanto la sua costante rilevazione è l’unico metodo per verificare concretamente che un servizio turistico venga erogato coerentemente con quanto si aspetta il Cliente. Ma la rilevazione della qualità non può essere sufficiente e per competere adeguatamente è necessario puntare costantemente alla sua implementazione attraverso il miglioramento dei processi gestionali, la prevenzione dei difetti nelle procedure, la comprensione dei bisogni dei clienti, l’empowerment dei collaboratori, il miglioramento continuo dei servizi e l’applicazione sistematica del problem solving. Progetto Turismo ha sviluppato nel tempo moderni criteri di gestione dei servizi turistici mirati all’implementazione dei piani di controllo e di miglioramento della qualità, attraverso metodologie integrate (la matrice qualità/prezzo, le interviste, i questionari di rilevazione, il confronto fra qualità attesa e percepita dell’utente): in poche parole Total Quality Management (TQM), metodologia gestionale che comporta uno spostamento dell’azione manageriale verso la soddisfazione del cliente attraverso la ricerca della miglior qualità del servizio. Un’azienda che intraprende la strada del TQM ha davanti a sé due strade: la modifica dei sistemi e la modifica della cultura. L’intervento sui sistemi implica la rispondenza agli standard internazionali ISO 9000 e Vision 2000, attraverso la documentazione sistematica e il monitoraggio continuo; l’intervento sulla cultura implica la definizione di una missione aziendale e la definizione dei valori guida, che stimolino nuovi atteggiamenti verso il lavoro e verso i clienti e quindi verso una cultura della qualità totale nell’organizzazione.